4. Il rallentatore

Quando Wells scrisse "Un acceleratore ultramoderno", probabilmente non pensava che qualcosa di simile potesse mai realizzarsi. Tuttavia visse abbastanza per vedere con i propri occhi, anche se solo sullo schermo, scene come quelle che creò la sua fantasia. Il cosiddetto rallentatore mostra sullo schermo, a ritmo ritardato, molti fenomeni che generalmente accadono rapidamente. Il rallentatore non è altro che una cinepresa che effettua molte più esposizioni delle 24 al secondo delle cineprese normali.  Quando una scena ripresa con 61 esposizioni al secondo viene proiettata sullo schermo alla velocità normale di 24 esposizioni al secondo, l'osservatore vede i movimenti "rallentati", cioè che accadono in proporzione più lentamente rispetto all’evento reale.
Il lettore avrà avuto sicuramente occasione di vedere sullo schermo salti ed altri movimenti straordinariamente rallentati. Con cineprese di questo tipo, ma più complicate, si riesce a rallentare moltissimo qualsiasi coas accada, quasi alla stessa maniera descritta da Wells.

HomePage.jpg - 10129 Bytes
ritorna all'indice