11. Come pesare bene con bilance imprecise?

Che cosa è più importante per pesare bene, la bilancia o i pesi?  Chi pensa che siano ugualmente importanti entrambe le cose, si sbaglia. Si può pesar bene anche senza bilance orecise, purché si abbiano a disposizione buoni pesi. Esistono vari procedimenti per farlo. Esaminiamo due di essi.
Il primo fu proposto dal grande chimico russo D. Mendeleiev. Secondo questo procedimento, per iniziare la pesata, si posa su uno dei piattelli della bilancia un corpo qualsiasi, purché pesi più che l'oggetto che si vuol pesare. Questo corpo si equilibra collocando pesi nell'altro piattello. Fatto questo, si posa l'oggetto che si vuol pesare nel piattello dove stanno i pesi e si tolgono da questo quanti pesi siano necessari affinché si ristabilisca l'equilibrio. Il peso totale dei pesi tolti sarà, evidentemente, uguale al peso dell'oggetto in questione, poiché questo oggetto si sostituisce ora ad essi nello stesso piattello in cui stavano e, quindi, pesano quanto essi.
Questo procedimento, che normalmente si chiama "procedimento a peso costante", è molto comodo quando bisogna pesare successivamente vari oggetti. In questo caso il peso iniziale si conserva e si impiega per tutte le pesate.  L'altro procedimento è quello "di Borda", che deve il suo nome da quello dello scienziato che lo propose.  Consiste in quanto segue:
l'oggetto che si desidera pesare si posa su uno dei piattelli della bilancia e si equilibra gettando sull'altro piattello sabbia o pallini di piombo. Dopo si toglie dal piattello l'oggetto, senza toccare la sabbia, e si posano al suo posto pesi fino a ristabilire l'equilibrio. È chiaro che, in questo caso, il peso totale dei pesi sarà uguale a quello dell'oggetto che sostituiscono. Da qui proviene la denominazione di "pesata per sostituzione"  che si dà a questo procedimento.
Anche nelle bilance a molla che hanno solo un piattello si può usare questo procedimento, purché si disponga di pesi esatti. In questo caso non è necessario avere né sabbia né pallini di piombo. Basta collocare l'oggetto sul piattello ed annotare la divisione che segna l'indice sulla scala. Poi si toglie l'oggetto e si posano sul piattello tanti  pesi quanti sono necessari affinché l'indice segni la stessa divisione di prima. Il peso totale di questi pesi sarà uguale a quello dell'oggetto che hanno sostituito sul piattello.

HomePage.jpg - 10129 Bytes
ritorna all'indice